Corso Buenos Ayres negli anni narrati da Crapanzano (photo: Wikimedia Commons)

Milano sempre pronta al Natale che quando passa piange e ci rimane male

Così cantava Milano a Natale Lucio Dalla nel 1979 , nella splendida canzone dedicata proprio alla città. Altrettanto significativa è la copertina del TG3 del 2012 con le immagini e i simboli dell’esser milanesi.

Così ci prepariamo oggi, tra la frenesia e gli affanni, al prossimo Natale milanese, augurandoci che il prossimo possa vedere una Milano un po’ più generosa, in pace con se stessa e con meno egoismo sociale.

Proponiamo così di seguito video e testo:

Milano vicino all’Europa
Milano che banche che cambi
Milano gambe aperte
Milano che ride e si diverte
Milano a teatro
un ole’ da torero
Milano che quando piange
piange davvero
Milano Carabinieri Polizia
che guardano sereni
chiudi gli occhi e voli via
Milano a portata di mano
ti fa una domanda in tedesco
e ti risponde in siciliano
poi Milan e Benfica
Milano che fatica
Milano sempre pronta al Natale
che quando passa piange
e ci rimane male
Milano sguardo maligno di Dio
zucchero e catrame
Milano ogni volta
che mi tocca di venire
mi prendi allo stomaco
mi fai morire
Milano senza fortuna
mi porti con te
sotto terra o sulla luna
Milano tre milioni
respiro di un polmone solo
Milano che come un uccello
gli sparano
ma anche riprende il volo
Milano piovuta dal cielo
tra la vita e la morte
continua il tuo mistero
Milano tre milioni
respiro di un polmone solo
che come un uccello
gli sparano
ma anche riprende il volo
Milano lontana dal cielo
tra la vita e la morte
continua il tuo mistero

 

Share this:

Leave a comment