©pexell

Conserve “metropolitane”: tutta l’estate in un vasetto!

Che estate sarebbe senza le conserve! Quanti tra noi hanno scelto di passare l’estate in campagna o in montagna? E quanti sono tornati in città portando qualche cassetta di frutta o di verdura per prolungare la sensazione di vacanza continuando a gustare prodotti genuini e a km zero. Ma come evitare lo spreco e conservare al meglio i prodotti per l’autunno?

La stagione delle conserve di casa è ufficialmente aperta ma prima di iniziare è bene dare uno sguardo alle regole per preservare sicurezza, qualità e salute. conservediciliegeEcco le norme da seguire per impedire la proliferazione del botulino: 1) acidificare le conserve (per quanto riguarda le verdure sott’olio che vanno scottate in acqua e aceto); 2) lavare e sterilizzare i contenitori; 3) controllare il buono stato di guarnizioni e tappi; 3) il prodotto deve essere di ottima qualità, non trattato, lavato ed asciugato; 4) mai riempire i contenitori fino all’orlo; 5) preferire contenitori di vetro. prugneQuesti ed altri accorgimenti si possono meglio approfondire sul sito della Fondazione Veronesi. Dopo aver familiarizzato con queste poche ma importanti regole possiamo iniziare a sperimentare. Frutta e verdura sono le protagoniste assolute di questa stagione ed un ricordo lontano mi porta a molte estati passate a fare confetture di more di rovo raccolte dai cespugli, a quella di fichi verdi e succosi raccolti dall’albero; e ancora… le melanzane sottolio, il pesto al basilico. zuccaLa frenesia cittadina non ci permette più di realizzare tutto in casa ma, in modeste quantità, possiamo organizzare una discreta dispensa. Per chi invece è stato al mare e non ha avuto modo di portare a casa prodotti locali, consiglio un giro al mercato rionale (preferibilmente quelli della Coldiretti) per reperire prodotti di qualità, sicuri e a prezzi contenuti.In alternativa potete  sicuramente riferimento a mercati cittadini, per esempio l’ormai noto ai milanesi, Mercato del Suffragio, che offre una selezione di alta qualità in fatto di frutta e verdura di stagione. pexels-photo-279035Ne ho parlato diffusamente qualche mese fa in un lungo articolo quando ancora era poco conosciuto. In ogni caso vi lascio il link della mia confettura di pesche, prugne e mandorle, delle melanzane sott’olio e dei miei pomodori secchi. La raccomandazione è sempre quella di leggere prima attentamente le regole di conservazione ed esecuzione e poi scatenate vostra la creatività. Per queste ed altre ricette fate sempre riferimento al sito ufficiale. Buon rientro e buon lavoro a tutti!

mercato

Share this:

Leave a comment