Archive for:

Moda, corse e iniziative per la salute delle donne

Si sa, la salute è il bene più prezioso. E la malattia fa paura, soprattutto quando quella malattia si chiama “cancro”. Le iniziative per sensibilizzare su questo tema sono infinite. Ultima, in ordine di tempo, quella lanciata da AIRC – Associazione Italia per la Ricerca sul Cancro insieme a Estée Lauder Italia che, ieri sera alle 20.30, ha illuminato con una luce rosa il Duomo Milano. L’obiettivo? Accendere i riflettori sulla Breast Cancer Awareness campaign 2016 che, dall’1 al 30 ottobre, raccoglierà fondi per la lotta al cancro al seno.

Continue reading

Hai visto come cambia piazza S. Babila?

Iniziamo col dire che la piazza S. Babila in se è un’invenzione piuttosto recente, poiché è stata, almeno fino al primo quarto del XX sec., poco più che un incrocio. Era infatti un crocevia, con tanto di crocetta cinquecentesca (stele devozionale con croce sommitale), dedicata a S. Mona (in una posizione molto prossima a dov’è oggi il pinnacolo della nuova fontana di Caccia Dominioni).

Continue reading

La mensa scolastica: il diritto alla scelta.

Siamo ormai a settembre inoltrato e la scuola è già a pieno regime: materne, primarie e secondarie. La mensa scolastica è un servizio che ogni comune è tenuto a somministrare quando la scuola prevede il tempo pieno; d’altra parte i pasti portati da casa non sono quasi mai conformi ai menù stabiliti dagli alimentaristi dei comuni e in questi giorni se ne parla diffusamente e molto animatamente su tutti i quotidiani.

Continue reading

Alla sorgente del fiume dei bambini

Oggi voglio condurvi con me in un posto molto particolare, punto di riferimento, nel dopoguerra, per bambini e ragazzi, costituito da ettari di parchi, di boschi, e edifici liberty che, dopo anni di abbandono, sta rinascendo a nuova vita.
Il tutto, là dove nasce un fiume.

Continue reading

Lo stress si combatte fin da bambini: meditazione mindfulness per i più piccoli.

Sono in un ristorante di Milano che osservo, sconcertata, i miei vicini di tavola. Una bambina di un anno e mezzo, in grado di fonare parole semplici come “iaia” (palla, ma anche, all’occorrenza “Chiara”, ovvero sua sorella) e “mamma”, ha in mano un Iphone6 e sta uscendo da Whatsapp per giocare con una app in cui veste delle bambole. Finito il gioco esce dall’app, apre youtube e cerca una storia di Peppa Pig.

Continue reading